News

| Treviglio (Bg)

G.Eco servizi accelera sulla raccolta puntuale dei rifiuti indifferenziati coinvolgendo altri 20 Comuni della bergamasca  

La raccolta puntuale dei rifiuti indifferenziati, avviata a inizio 2021 in modo sperimentale dall’azienda G.Eco in una decina di Comuni della bergamasca, prosegue e accelera coinvolgendo per il prossimo triennio altri 20 Comuni, in lista nelle domande per ottenere i finanziamenti del PNRR. 

G.Eco è una società che gestisce servizi ecologici essenziali in provincia di Bergamo, quali la raccolta e il trattamento dei rifiuti e il mantenimento dell’igiene urbana. La società è attiva dal 2012 in 76 Comuni delle aree Bassa Bergamasca, Isola Bergamasca e Alta Valseriana e di Scalve, con un fatturato 2021 di circa 36 milioni di euro. Aprica Spa, società del Gruppo A2A, detiene il 40% del capitale di G.Eco, mentre il 60% del capitale è pubblico e fa capo alle società SABB, SETCO e Linea Servizi.
Il successo del primo anno sperimentale di raccolta puntuale operata da G.Eco ha visto il raggiungimento di ottimi risultati con la riduzione del rifiuto urbano residuo del 35% e l’aumento rispettivamente del 25% della frazione organica, del 15% di carta/cartone, del 40% di plastica e del 10% di vetro e metallo.

La raccolta puntuale prevede l’introduzione, per la raccolta del rifiuto indifferenziato, di contenitori rigidi, di diversa capienza, dotati di microchip abbinati alla singola utenza con tecnologia RFDI (un sistema di identificazione automatico). Questa procedura permette l’applicazione della TARI puntuale: la nuova tariffa è infatti calcolata in base al numero di volte in cui gli utenti espongono per la raccolta il contenitore del rifiuto indifferenziato e contribuisce a far sì che chi più differenzia più risparmia e più collabora al perfezionamento del ciclo dei rifiuti. 

“I dati raccolti tramite microchip e inviati agli Uffici Comunali, permettono l’individuazione puntuale del conferitore e stimolano, di conseguenza, l’impegno del singolo utente nella differenziazione e nella riduzione dei propri rifiuti - chiarisce l’amministratore delegato di G.Eco Pietro Bonaldi e continua -. La raccolta puntuale del rifiuto indifferenziato, che tra l’altro migliora il decoro urbano limitando gli accumuli di sacchi (sostituiti dai contenitori rigidi), consente di centrare l’obiettivo di sostenibilità in quanto si riflette su tutte le altre frazioni di rifiuto raccolte in maniera differenziata, coniugando vantaggi ambientali e benefici economici e contribuendo concretamente all’attuazione dell’economia circolare”.

“La realizzazione della raccolta puntuale prevede da parte dei Comuni degli investimenti dovuti anche alla gestione dei numerosi dati dei singoli utenti - spiega il presidente G.Eco Marco Oprandi -. Dato che la puntuale rientra nelle attività che permettono di ottenere i finanziamenti del PNRR, abbiamo contribuito a supportare tutti i Comuni coinvolti nell’avvio delle domande per accedere agli incentivi del Piano” conclude Oprandi.
 

“Ma una notizia un po' originale non ha bisogno di alcun giornale, come una freccia dall'arco scocca vola veloce di bocca in bocca”

Fabrizio De Andrè

(Bocca di Rosa, 1967)